Che cos’è l’efflorescenza nelle costruzioni?

Chiesto da: Xavier Tavares Tavares | Ultimo aggiornamento: 18. gennaio 2022

Punteggio: 4.7/5 (47 recensioni)

IL efflorescenze è una delle cosiddette patologie che si verificano nel costruzione e appare come macchie bianche su piastrelle di ceramica, muratura e cemento. È il prodotto di reazioni chimiche che avvengono nel modo seguente: alcuni materiali, come la calce, possono avere un alto contenuto di idrossido di calcio.

Come si verificano le efflorescenze?

L’emergere di efflorescenze si verifica nei materiali porosi (come calcestruzzo, malta, mattoni, pietra e ceramica) e si spiega in modo semplice: quando l’acqua si infiltra, finisce per dissolvere i sali presenti nel cemento e nella calce, principalmente idrossido di sodio. .

Che cosa sono le efflorescenze murali?

Le efflorescenze sono depositi cristallini bianchi che compaiono sulla superficie del rivestimento, come pavimenti (ceramici e non), pareti e soffitti, derivanti dalla migrazione e successiva evaporazione di soluzioni acquose saline.

Come fermare le efflorescenze?

Nel caso in cui l’efflorescenza sia già comparsa, le pareti e le facciate vanno pulite con acido acetico e osservando il livello dell’acqua e se è ricorrente. Per eliminarne la causa, nel caso di piscine, occorre correggerla con uno scarico.

Cos’è l’efflorescenza e come risolverla?

L’efflorescenza è una specie di deposito di cristalli di sali che si sono disciolti in acqua e che, dopo l’evaporazione, formano delle macchie sulla superficie.

COS’È L’EFLORESCENZA E COME RISOLVERLA?

20 domande correlate trovate

Quali sono le cause delle efflorescenze nel calcestruzzo?

Le efflorescenze sono il risultato dell’esposizione del calcestruzzo all’acqua da infiltrazioni o intemperie (foto: shutterstock/Prinya Kinlumduan) … Si tratta di depositi cristallini bianchi che compaiono sulla superficie della struttura e derivano dall’esposizione del calcestruzzo a infiltrazioni d’acqua o agenti atmosferici .

Come trattare le efflorescenze nella vernice?

Per correggere le efflorescenze attendere che la superficie si asciughi, eliminare eventuali infiltrazioni, applicare un fondo murale all’acqua, come quello disponibile da Suvinil, e applicare una finitura.

Cos’è l’efflorescenza del pavimento?

L’efflorescenza è una delle patologie più ricorrenti nel cemento, caratterizzata dalla comparsa di macchie bianche – dette anche depositi cristallini biancastri – sulla superficie del rivestimento, compromettendone l’aspetto.

Come trattare la lisciviazione del calcestruzzo?

E come effettuare il trattamento di tale manifestazione patologica? Quando la lisciviazione è allo stato iniziale, è sufficiente asportare il carbonato di calcio rimasto sulla superficie della struttura, ed effettuare una valutazione della parte per vedere se c’è qualche compromissione strutturale.

Come identificare le efflorescenze?

Hai presente quelle macchie biancastre e che cola sulle superfici, molto comuni e facilmente identificabili quando osserviamo le costruzioni? In modo semplificato, le efflorescenze sono depositi cristallini di colore biancastro che si formano sulla superficie del rivestimento attraverso reazioni chimiche.

Come trattare le efflorescenze sul muro?

E come trattare? Le efflorescenze possono essere rimosse pulendo con acido acetico. Tuttavia, a seconda del livello di degrado, potrebbe essere necessario realizzare un nuovo strato di rivestimento. Per evitare che le efflorescenze riappaiano, è necessario scoprire dove si sta infiltrando l’acqua.

Che cos’è l’efflorescenza del rivestimento?

L’efflorescenza è l’accumulo di sali solubili presenti nella malta, nell’intonaco e/o nell’intonaco grezzo che, insieme all’acqua, affiorano in superficie. Normalmente compare nelle fughe distanziate tra i pezzi, tuttavia, nei casi più gravi, le efflorescenze possono perforare il pezzo ceramico.

Che cos’è l’efflorescenza nella vernice?

Le efflorescenze si verificano quando la pittura è stata applicata su intonaco umido o per infiltrazione di pareti di intonaco nuove o vecchie. La migrazione dei sali solubili provoca macchie bianche sulla vernice.

Che danno apportano i sali solubili ai prodotti ceramici?

I sali presenti nel terreno e/o nei materiali utilizzati nell’edilizia civile possono intaccare le murature e il calcestruzzo, a causa della loro deposizione nella zona interna o esterna delle costruzioni.

Come trattare la carbonatazione del calcestruzzo?

Per trattare la carbonatazione del calcestruzzo è possibile utilizzare il processo di realcalinizzazione, che consiste sostanzialmente nel ripristinare l’alcalinità del calcestruzzo aumentandone il pH.

Qual è il prodotto generato nel processo di lisciviazione del calcestruzzo?

Nell’edilizia civile la lisciviazione è un processo patologico che si verifica nelle strutture in calcestruzzo, per infiltrazione di acqua, che scioglie e trasporta cristalli di idrossido di calcio e magnesio, che possono formare depositi salini detti efflorescenze.

Cosa può causare la carbonatazione del calcestruzzo?

Il verificarsi della carbonatazione del calcestruzzo avviene attraverso le fessure nella struttura di questo materiale. Ciò è dovuto alla facilità, da questo scenario, dell’ingresso di CO2. Allo stesso modo, in luoghi con più umidità, dal 50% al 60% circa, il processo può avvenire ancora più velocemente.

Cos’è la Criptoflorescenza?

Cristallizzazione dei sali all’interno degli elementi costruttivi (muri, lastre, ecc). I cristalli formati sono grandi e aderiscono alla superficie interna dell’elemento costruttivo, aumentando di volume e provocando la rottura dei materiali.

Cos’è Gretting?

La fessurazione è un problema che si verifica durante la posa della ceramica da rivestimento quando lo smalto si rompe per incompatibilità di dilatazione tra la base e lo smalto, aggravata dalle variazioni di umidità e temperatura.

Che cos’è la disaggregazione concreta?

Disaggregazione è il termine usato per denominare la separazione fisica del calcestruzzo, che si stacca in pezzi o lastre.

Come prevenire la porosità nel calcestruzzo?

Per ridurre la porosità del calcestruzzo, di solito specificano un calcestruzzo con un basso rapporto acqua/cemento o utilizzano microsilice (fumi di silice). Quando questa sostanza viene utilizzata nel calcestruzzo, può garantire una grande riduzione della permeabilità oltre ad aumentare la resistenza meccanica del calcestruzzo.

Cos’è il distacco concreto?

Una perdita nella soletta, ad esempio, porta all’ossidazione del ferro che aumenta di dimensioni e spinge una parte del calcestruzzo. È qui che si verifica il distacco e compaiono le crepe nel muro. Questo è uno dei principali segni per identificare un’infiltrazione, oltre a macchie di colore rossastro sul muro e bolle nella vernice.

Cos’è il muro saponificato?

La saponificazione è caratterizzata dall’aspetto “sciogliente” e “fumante” della vernice sul muro a secco. La sua causa è il risultato della reazione chimica dei componenti alcalini dello smalto utilizzato nella pittura. Si verifica quando lo strato di vernice in lattice viene distrutto da un’eccessiva alcalinità superficiale.

Qual è la principale causa di efflorescenze caratterizzate dalla comparsa di macchie biancastre sulla superficie verniciata?

sono macchie biancastre che compaiono sulla superficie verniciata. Questo problema si verifica quando la vernice viene applicata su intonaco bagnato. Il rilascio di vapore deposita sulla parete materiali alcalini che provocano macchie. è la fase successiva dell’efflorescenza.

E la formazione di depositi salini che presentano macchie sulla superficie della muratura o della malta?

Le efflorescenze sono la formazione di depositi salini sulla superficie di rivestimenti, murature, calcestruzzo e malte, a seguito della loro esposizione all’acqua derivante da infiltrazioni o intemperie. Ci sono casi in cui i suoi sali costituenti possono essere aggressivi e causare un profondo degrado.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *