Come utilizzare un subwoofer passivo nel ricevitore?

Interrogato da: Daniela Eduarda Soares de Lourenço | Ultimo aggiornamento: 22 marzo 2022

Punteggio: 4.3/5 (6 recensioni)

O sub deve essere collegato lì. Nel caso dell’a sub passivo, il collegamento viene solitamente effettuato tramite i cavi degli altoparlanti anteriori. Questi cavi per altoparlanti sono collegati direttamente all’ingresso del sub passivo. A sua volta, il sub Ha uscite che devono essere collegate agli altoparlanti anteriori.

Cos’è un subwoofer passivo?

Un subwoofer (sub) è un altoparlante, che è dedicato alla riproduzione di basse frequenze audio più comunemente denominate suoni bassi. Subwoofer passivo: i subwoofer passivi sono così chiamati perché devono essere alimentati da un amplificatore esterno o da un ricevitore audio/video (A/V).

Come attivare il subwoofer?

Quando un subwoofer è collegato all’alimentazione, accendere il subwoofer e aumentare il volume prima di attivare il subwoofer. Ruotare la manopola LEVEL nella posizione appena prima del punto medio. Se si collega un subwoofer con funzione di frequenza incrociata, impostare il valore al massimo.

Qual è la posizione corretta del subwoofer?

Il subwoofer deve essere posizionato sul pavimento della stanza, ma mai in modo tale che interagisca con le pareti vicine, altrimenti rafforzerà troppo i suoni bassi e produrrà un suono artificiale.

Puoi posare il subwoofer?

Se lo posizioni orizzontalmente, potrebbe vibrare e finire per graffiare l’attrezzatura. Consigliamo di mettere qualcosa sotto per renderlo rialzato e senza rischiare di graffiarlo o danneggiarlo.

Come collegare il sub passivo al ricevitore

28 domande correlate trovate

Perché il subwoofer deve essere sul pavimento?

Il dispositivo deve essere sul pavimento, non sopra un mobile. La bassa frequenza produrrà vibrazioni nei mobili, con conseguente rumore. Inoltre, non dovrebbe essere posizionato al centro di pareti parallele, in quanto ciò genererebbe un’eco, né troppo lontano nell’angolo della stanza, che renderebbe il suono “smorzato”.

Come collegare un subwoofer attivo al ricevitore?

Bene, un subwoofer attivo deve essere collegato al ricevitore tramite un cavo RCA. Nel tuo ricevitore c’è un’uscita chiamata “Subwoofer Pre-out” se non sbaglio. Il sub deve essere collegato lì. Nel caso di un subwoofer passivo, la connessione viene solitamente effettuata tramite i cavi dei diffusori anteriori.

Cos’è LFE nel subwoofer?

LFE è l’acronimo di Low-Frequency Effects, comunemente usato per descrivere il canale audio utilizzato nei formati di film multicanale come DTS e Dolby. Il segnale in questa gamma va da 10 Hz a 120 Hz, e viene normalmente inviato a un subwoofer, chiamato emettitore a bassa frequenza (Low-Frequency Emitter).

Cos’è Phase sul subwoofer?

L’interruttore di fase determina se i movimenti del pistone del driver del subwoofer sono sincronizzati o meno con quelli degli altoparlanti principali. … Se il subwoofer è in fase con gli altoparlanti, il suono risulterà più nitido e di massimo impatto.

Qual è la differenza tra suono attivo e passivo?

Gli altoparlanti attivi hanno un amplificatore di potenza integrato, che richiede solo un alimentatore (o una batteria) per funzionare, mentre gli altoparlanti passivi richiedono un amplificatore di potenza esterno per funzionare. Insomma, serve un amplificatore per diffusori passivi, non attivi.

Cos’è l’amplificatore passivo?

I modelli passivi prendono il nome perché non hanno un amplificatore incorporato, il che significa che la loro potenza è limitata. Dipendono, quindi, da una sorta di amplificatore indipendente, posto tra la sorgente sonora – un taccuino, per esempio – e la scatola stessa.

Come utilizzare un subwoofer attivo?

Come accendere il subwoofer attivo

Il subwoofer attivo deve essere sempre accompagnato da una cassa armonica, che si occuperà di riprodurre le basse frequenze. Senza tale attrezzatura, non è possibile ottenere il risultato atteso. Chi ha già un subwoofer passivo può utilizzarlo anche in questi ambienti.

Qual è la differenza tra un subwoofer attivo e passivo?

In realtà è abbastanza facile da identificare: se l’apparecchiatura è collegata, è attiva. Pertanto, l’energia alimenta il circuito di amplificazione e fa funzionare l’apparecchiatura. Se il subwoofer non è collegato all’alimentazione elettrica, è passivo.

Come collegare un subwoofer attivo alla TV?

Ok, la cosa più semplice è procurarsi un adattatore coassiale per P2 e una giunzione per P2. Perché l’adattatore è con un P2 maschio e il Subwoofer è con un connettore ugualmente maschio, quindi usi la giunzione per chiudere la connessione. m0z4r7 ha detto: Ok, la cosa più semplice è procurarsi un adattatore coassiale per P2 e una giunzione per P2.

Puoi lasciare l’altoparlante sul pavimento?

Quando la cassa è posta più in alto rispetto al pavimento, il suono da essa emesso si propaga meglio nell’aria. Ciò accade perché non vi è alcuna interferenza da parte di oggetti o persone nel percorso del suono verso l’orecchio, espandendo la copertura.

Come nascondere il subwoofer?

Se non puoi acquistare altoparlanti wireless, nascondili sotto il tappeto. La scatola più grande del kit, il subwoofer (che trasmette i bassi), deve essere posizionata sul pavimento, preferibilmente accanto al mobile della televisione. “Si consiglia di posizionare il subwoofer sul pavimento perché si scuote molto”, raccomanda l’architetto.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *